Buonabitacolo è un piccolo comune di 2825 abitanti, occupa una superficie territoriale pari a 15.39 Kmq e sorge ad un'altitudine di 501 metri sul livello del mare.

PDI per il tuo navigatore

Da questo link è possibile scaricare i Punti di Interesse da inserire nei navigatori più comuni

Feste Religiose

Gli Eventi Religiosi rappresentano per la comunità cristiana il trionfo dei propri valori, il recupero della memoria antica di popolo che si ritrova nella festa, spesso compiendo un vero e proprio pellegrinaggio dalle grandi città o dai paesi esteri nei quali si è stati costretti ad emigrare.
La festa religiosa a Buonabitacolo è dunque un momento di espressione e crescita della fede, oltre che di gioia, felicità e unione.

Tra le altre: la celebrazione del Presepe Vivente il 24 dicembre e il 6 gennaio; Sant’Antonio Abate – 17 gennaio – quando si accendono i cosiddetti “fuochi di sant’Antonio”: falò in strada realizzati con legna oerta dai membri della comunità.
Il 2 Febbraio nella cappella di San Biagio Vescovo di Sebaste in Armenia, si benedice l’olio con cui il sacerdote unge la gola dei fedeli per invocare la protezione del santo da tutti i mali. Al Venerdì Santo dalla Chiesa Madre un corteo di uomini segue la Madonna, mentre le donne il Cristo morto; le statue si incontrano a Piazza Marchesano, per poi raggiungere assieme la chiesa del Calvario. Ugualmente sentite sono l’Ascensione di Nostro Signore (la seconda domenica di Maggio) e Corpus Domini, quando si svolge la consueta inorata lungo le strade cittadine.
Ma le feste più partecipate sono quelle che stringono la comunità attorno ai propri santi: si comincia con il “Patrocinio di Sant’Elia”, detto Sant’Elia “del terremoto” quando la statua viene portata in processione in ricordo della protezione oerta durante il terremoto del 1857.

A partire dal 19 luglio Buonabitacolo celebra gli amati compatroni: dopo una veglia notturna di preghiera sul Monte, la statua di Maria SS. Del Carmine discende no alla Chiesa Madre dove resterà no alla terza domenica di Settembre, quando con cerimonia ugualmente solenne farà ritorno al Santuario. Il 20 luglio S. Elia e la compatrona slano in una processione congiunta.
Il 13 agosto si festeggia San Donato che protegge dall’epilessia e dal morbo di Parkinson.